Giuseppe Merlino

Napoletano, ha insegnato Letteratura Francese nelle Universita’ della Basilicata e di Napoli “Federico II”. Ha collaborato con “Radiotre”, “L’Indice dei libri”, “Il Mattino”.
Ha studiato in particolare la letteratura francese settecentesca e ottocentesca, alcuni
autori del Novecento, e la letteratura di viaggio.
Ha scritto sulla solitudine di Rousseau, l’ambizione in Balzac, su Flaubert impolitico, e poi su Dumas padre, Paulhan, Jouhandeau, Patroni Griffi e Fabrizia Ramondino.
Ha scritto sulla mondanità in Proust e ha in corso di stesura un libro su Proust romanziere e “sociologo”; di Proust ha tradotto i Pastiches.
Con gli Incontri Internazionali d’Arte, sollecitato da Graziella Buontempo, ha scritto i testi per un catalogo su Daniel Buren e la sua grande opera per l’Acquedotto di Napoli, e i testi per la grande mostra, CapoDioMonte, di Luigi Ontani nelle sale storiche della Reggia di Capodimonte.
Da molti anni e’ membro della Giuria del Premio Malaparte.
Ha curato l’impostazione letteraria del Parco letterario Norman Douglas, sulla Sila Grande.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *